11﷯12﷯13 luglio 2019
﷯SCUOLA EUROPEA DI RELAZIONI INDUSTRIALI GLI OBIETTIVI L’obiettivo della Scuola europea di Relazioni Industriali è di valorizzare il patrimonio sociale che la costruzione europea ci ha consegnato in 60 anni di storia. La SERI-LsL valorizza il dialogo sociale per la definizione di politiche sociali moderne ed efficaci. La Scuola declina l’Europa sociale secondo i canoni dello sviluppo sostenibile. Promuove il Pilastro Europeo dei Diritti Sociali e approfondisce il diritto “nuovo” che esso porta con sé. La Scuola favorisce la comprensione delle tecniche di coordinamento delle politiche economiche e sociali dell’Euro attraverso la definizione di obiettivi quantitativi (tecnica del benchmarking) e qualitativi sociali, in particolare della formazione salariale. La SERI-LsL approfondisce gli sviluppi della contrattazione collettiva nazionale e transnazionale in particolare nell’ambito della Agenda 2030 delle Nazioni Unite. I CONTENUTI Il corso fornirà elementi per la comprensione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e dei suoi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile. Introdurrà i partecipanti alla sostenibilità del governo dell’Euro e del mercato interno. Si ricostruirà l’avvento del dialogo sociale nell’arena istituzionale comunitaria, si lavorerà sulla definizione di un contratto collettivo europeo e si metterà a fuoco quella che è, oggi, la pratica quantitativamente più importante di contrattazione collettiva, ovvero gli accordi transnazionali con le imprese multinazionali. Percorreremo insieme, infine, gli strumenti e i soggetti della partecipazione e della democrazia economica. Faremo il punto sull’esperienza dei comitati aziendali europei e sulle prospettive della partecipazione nella governance di impresa. Valuteremo fino a che punto la scelta europea della partecipazione stia influenzando le relazioni industriali italiane e in che modo la partecipazione ci consentirà di gestire la digitalizzazione e le grandi trasformazioni del mondo del lavoro. I RISULTATI Al termine del corso i partecipanti avranno elementi per interpretare il modello sociale europeo secondo le lenti dello sviluppo sostenibile come declinato nell’Agenda 2030 delle Nazioni unite e nei suoi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile. Avranno acquisito maggiore consapevolezza del legiferare europeo nella formazione delle politiche sociali, della definizione delle politiche europee nel metodo comunitario e del governo economico della moneta unica. Avranno maturato consapevolezza di come le istituzioni europee si sentano ancora portatrici del progetto della costruzione di uno spazio sociale europeo e come le parti sociali vi contribuiscono attraverso il dialogo sociale, la contrattazione collettiva e la partecipazione. LA METODOLOGIA La Scuola europea di Relazioni Industriali è costruita su una successione di lezioni in aula, partecipazione a conferenze tematiche e dialoghi con persone che occupano posizioni di responsabilità nelle organizzazioni sindacali e datoriali o posizioni di responsabilità nelle istituzioni europee e nazionali. La Scuola si inserisce nel Festival “Luci sul Lavoro” al fine di favorire lo scambio tra i partecipanti al corso e i leader politici e delle parti sociali, nazionali ed europei, che intervengono alle varie attività culturali del Festival. Seguendo i suggerimenti dei partecipanti delle edizioni passate, lasceranno più ampio spazio alla discussione per lo scambio di esperienze e l’apprendimento reciproco. I moduli in aula saranno gestiti dai direttori del corso. Le lezioni in aula seguiranno la cadenza delle conferenze di alto livello che si succederanno in plenaria, le quali contribuiranno al completamento della didattica. Ciò consentirà uno scambio più attivo con gli ospiti del Festival. Ogni giornata formativa è conclusa con una sessione di sintesi che avrà l’obiettivo di sistemare e consolidare i concetti appresi.

Download

Brochure di presentazione

Programma

Scarica e stampa il programma dettagliato delle attività

La partecipazione è gratuita e soggetta ad iscrizione preventiva
 all’indirizzo scuolarelazioniindustriali@lucisullavoro.org

Per chi necessita di alloggio a Montepulciano l’organizzazione del Festival
offre tariffe con hotel convenzionati 3 o 4 stelle

DIREZIONE DELLA SCUOLA E DOCENTI

GIANNI ARRIGO è professore di Diritto del Lavoro e avvocato. È autore di vari saggi e monografie in materia di diritto del lavoro e sindacale. È autore del manuale di “Diritto del lavoro dell’Unione europea” (PM Edizioni, 2018) e e co-autore dei volumi: “Tecniche legislative e politiche del lavoro” (Ed. scientifica, Napoli 2016) e “International Labour Law Handbook from A to Z” (Giappichelli, Torino, 2017).

 

MARCO CILENTO è Dottore di ricerca in diritto del lavoro. Dal 2001 ha svolto diversi incarichi presso le organizzazioni sindacali europee. Negli anni recenti si è impegnato per la costruzione di un modello di sviluppo economico europeo in armonia con il progresso sociale. Ha elaborato proposte per lo sviluppo della contrattazione collettiva transnazionale.

Autore di numerosi studi in materia di diritto del lavoro ha curato il volume I Percorsi della solidarietà, Lavoro Mercato e diritti nell’Unione europea, Edizioni Lavoro, Roma 2009 (premio Libro Europeo Aldo Manuzio 2009) e co-autore del saggio Tecniche legislative e politiche del lavoro, Editoriale scientifica, Napoli 2016.

 

ENRICO LIMARDO, dal 2008 è Direttore della Fondazione Consulenti per il Lavoro.

È stato ricercatore presso alcuni importanti Centri studi. Autore di vari saggi pubblicati su riviste scientifiche e atti congressuali, dedicati al diritto del lavoro e alle politiche del lavoro.

È autore del volume “Diritti fondamentali e coesione economica e sociale.

L’azione dei Fondi Strutturali” (Roma, 2007) e coautore di “Tecniche legislative e politiche del lavoro” (Ed. scientifica, Napoli 2016).

 

INCONTRI

VINCENZO SILVESTRI, Consulente del Lavoro. È Vice Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro. È professore a contratto di diritto della previdenza sociale nella facoltà di scienze politiche dell’Università di Palermo.

Luca Visentini è il Segretario Generale della Confederazione Europea dei Sindacati (CES).

 

CRISTINA COFACCI è manager dell’ENEL per il diritto del lavoro e delle relazioni in-dustriali. Negozia e gestisce il comitato aziendale europeo e l’accordo sindacale mondiale del gruppo.

 

ENRICO SOMAGLIA, Avvocato è nel leader-team della Federazione sindacale europea dell’industria alimentare, l’agri-coltura e il turismo (EFFAT) e responsabile per i comitati aziendali europei e le impre-se

multinazionali.

 

JACOPO SCHETTINI GHERARDINI, economista, direttore esecutivo dell’agenzia di rating Standard Ethics

Altri incontri saranno programmati secondo le disponibilità di chi partecipa al Festival Luci sul Lavoro

FESTIVAL DEI CORTI
EVENTI
SCUOLA EUROPEA RELAZIONI INDUSTRIALI DIBATTITI LABOUR ACADEMY
IDEATO E PROMOSSO DA: GRAZIE A: CON LA PARTECIPAZIONE DI: CON IL PATROCINIO DI:

Con il patrocinio

della Rappresentanza in Italia